Intervista a Mike Di Meglio alla seconda stagione in MotoE

Intervista a Mike Di Meglio alla seconda stagione in MotoE
MIkeDiMeglio_LeMans_2020_podio
MIke Di Meglio sul podio di Le Mans

Si è conclusa con il round finale di Le Mans la seconda stagione in MotoE per Mike Di Meglio.
Il pilota francese dell’EG0,0 Marc VDS team ha chiuso al quarto posto finale una stagione in rimonta in cui ha ottenuto due secondi posti nel GP di casa. Gli abbiamo fatto un po’ di domande per capire com’è andato questo secondo anno nella classe elettrica della MotoGP.

1 – Mike, qual è la tua valutazione di questa stagione in MotoE?
“Questa stagione è stata buona, è stata abbastanza difficile nella prima parte, ma alla fine sono contento perché abbiamo migliorato gara dopo gara e abbiamo chiuso quarti in classifica. All’inizio abbiamo avuto qualche difficoltà a guidare la moto con le nuove gomme Michelin. Avevo bisogno di capire come sfruttarle al meglio, e abbiamo lavorato molto con la squadra per trovare l’assetto di base adatto per la mia guida. Ho anche lavorato sul mio stile per adattarlo al nuovo comportamento della moto. A Misano abbiamo fatto un grande passo avanti e a Le Mans abbiamo migliorato le nostre prestazioni ottenendo due podi.”

MIkeDiMeglio_LeMans_2020_gara2
MIke Di Meglio con la MotoE del team EG0,0 Marc VDS

2 – Qual è il tuo giudizio sulle novità della MotoE 2020?
“Nel 2020 abbiamo avuto diverse novità rispetto all’anno scorso. Avevamo una nuova regola per la griglia di partenza della seconda gara dello stesso round (qui i dettagli della nuova regola); penso che la nuova regola sia perfetta perché se non si ottiene una buona prestazione nella Epole, si può cercare di guadagnare qualche posizione nella prima gara e avere un posto migliore sulla griglia di partenza della seconda.
Per i pneumatici, quest’anno abbiamo avuto nuovo materiale. Michelin ha fornito uno pneumatico anteriore con una nuova mescola e uno posteriore completamente nuovo (qui i dettagli degli pneumatici 2020). Per quanto riguarda il pneumatico posteriore, quello di quest’anno era più sicuro come dimostra il fatto che ci sono stati molti meno high-side. E’ più impegnativo ottenere buone prestazioni rispetto all’anno scorso, ma dal punto di vista della durata e della sicurezza è un pneumatico migliore.
Abbiamo avuto anche nuovi componenti interni per la sospensione anteriore (qui i dettagli della sospensione); la sensazione è stata decisamente buona ed è stato anche un significativo miglioramento in termini di sicurezza.”

MIKE_DI_MEGLIO_GP_SPAGNA_2020_02
Mike Di Meglio durante il GP di Andalusia

3 – Che tipo di lavoro svolgi con la squadra durante il weekend di gara?
“Innanzitutto, devo dire che con questa moto dovremmo girare di più perché ogni anno abbiamo qualcosa di nuovo. In ogni pista abbiamo qualcosa di diverso rispetto all’anno prima e vorrei più tempo sulla moto per migliorare il feeling generale.
Durante il weekend di gara lavoro soprattutto sul mio stile di guida; nelle prime prove libere è importante fare dei buoni giri e trovare il giusto feeling con questa moto. Il passo successivo è cambiare un po’ l’assetto della moto, ma con piccole variazioni. A volte proviamo due diversi settaggi nella stessa sessione. Dopo di questo, scegliamo il setting e cerchiamo di non modificarlo più; preferisco concentrarmi sul mio stile di guida. Sicuramente non tocchiamo il settaggio prima della Epole.”

4 – Qual è stata la tua gara preferita quest’anno?
“Ho due gare preferite: la prima è quella di Misano 1, quando abbiamo scoperto come migliorare la nostra velocità, e l’altra è il round di Le Mans, dove ho avuto un buon feeling, un buon ritmo e una buona velocità. La gara in Francia è stata molto importante perché l’anno scorso siamo partiti bene, ma abbiamo finito la stagione molto male. Quest’anno è stato il contrario, è stato fantastico finire con due podi nel GP di casa.”

MIKE_DI_MEGLIO_GP_ANDALUSIA
Mike Di Meglio in pista a Jerez

5 – Quali sono i tuoi progetti per il prossimo anno?
“Spero davvero di continuare a correre in questa categoria; mi piace e sono molto motivato. Il rapporto con gli altri membri del team è molto positivo, e c’è una grande collaborazione tra tutti noi. Ora dobbiamo guardare il nuovo calendario e decideremo; sarei molto felice di prolungare il mio contratto con il team Marc VDS e di lottare per il titolo.”

Qui potete vedere la classifica finale della MotoE World Cup 2020.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

Sei un fan di motoE? Puoi vincere un videopass sul sito Motogp.com!
Completa il sondaggio

EnglishItalianSpanish