Epaddock e sistema di ricarica

Epaddock

L’ Epaddock è l’area del paddock della MotoGP riservata ad ospitare le squadre che partecipano alla MotoE World Cup. L’ Epaddock è diviso in due parti: la prima include i box veri e propri, è costituita da una struttura smontabile realizzata dalla società spagnola AMG e ospita le moto e le attrezzature delle squadre e gli uffici. La seconda è un’area in cui sono installati i sistemi di ricarica delle batterie, due per ogni container, e sui quali sono installati i pannelli fotovoltaici forniti da EnelX, la società italiana che ha il ruolo di Smart Charging Partner ufficiale del campionato.

Le stazioni di ricarica JuicePump Racing Edition di EnelX per la MotoE World Cup

A partire dal 2021, il sistema di ricarica utilizzato nella MotoE World Cup è il JuiceRoll Race Edition; questo sistema, capace di ricaricare una moto in circa 40 minuti, è caratterizzato da una batteria interna e due unità interconnettibili, la Semi-Mobile Unit (SMU) e la Mobile Unit (MU).
La SMU, situata nell’area di ricarica del paddock della MotoE, è un’unità semi-mobile con un’uscita DC da 50 kW, un ingresso AC dalla rete fino a 22 kW e un sistema di stoccaggio integrato da 51 kWh. Ulteriore energia può essere assicurata attraverso sessanta pannelli solari 3Sun, per una capacità totale installata di 21 kWp, montati nell’area di ricarica. Grazie a questo sistema, che unisce lo stoccaggio di energia e il sistema fotovoltaico, la potenza richiesta alla rete durante la ricarica è limitata a 4-5 kW in condizioni operative normali.

Una MotoE in fase di ricarica

La MU è un caricabatterie mobile da 10 kW in corrente continua, alimentato dalla SMU e dotato di un sistema di stoccaggio interno da 6 kWh che consente all’unità di ricaricare le moto mentre si trovano nella corsia dei box e nella griglia di partenza. In particolare, la MU consente la carica finale di sette minuti sulla griglia di partenza, dopo il giro di schieramento, permettendo di estendere la durata della gara di un giro rispetto alle stagioni precedenti.
Durante la sessione di ricarica nel paddock, la JuiceRoll Race Edition può fornire alle moto fino a 1 MW distribuito su 20 caricatori, richiedendo solo 100 kW dai pannelli solari e dalla rete in condizioni operative normali, grazie al sistema di stoccaggio integrato nei caricatori. Se necessario, le batterie permettono ai caricabatterie di lavorare senza connessione alla rete esterna, in quanto sono in grado di compensare eventuali cali di potenza o blackout e continuare a caricare le biciclette in modo sicuro e autonomo.

Altre nuove caratteristiche distintive della JuiceRoll Race Edition includono:
– la MU può alimentare le termocoperte nel paddock, in corsia box o sulla griglia di partenza, nonché durante i trasferimenti tra queste aree, permettendo ai pneumatici di restare alla corretta temperatura, un elemento chiave per la prestazione ottimale della moto;
– l’intero sistema è monitorato e controllato a distanza, gestendo i carichi di potenza al fine di ottimizzare la fornitura di elettricità dalla rete
La JuiceRoll Race Edition sostituisce la JuicePump 50 utilizzata nella prima e nella seconda stagione della FIM Enel MotoE World Cup.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian