Passi avanti per Canepa e De Puniet nel GP in Austria

Passi avanti per Canepa e De Puniet nel GP in Austria

Seconda gara della FIM Enel MotoE World Cup oggi in Austria con lunghezza ridotta a 5 giri a causa della pioggia. I piloti dell’ LCR E-Team hanno lottato con la pista scivolosa ottenendo un buon risultato: Niccolò Canepa finisce in ottava posizione (avanza di una posizione dopo l’arrivo della gara per la penalizzazione a Jesko Raffin per aver sorpassato con bandiera gialla) mentre Randy de Puniet passa sotto la bandiera a scacchi in dodicesima posizione. Entrambi i piloti hanno corso bene nonostante le condizioni difficili della pista e hanno migliorato rispetto alle posizioni in griglia di partenza.

Niccolò Canepa in azione sul cicruito austriaco

Randy e Niccolò si sono migliorati rispetto alla prima gara del Sachsenring, dimostrando una maggiore feeling rispetto con la moto.
Alcune modifiche alla moto fatte prima della gara hanno permesso a Randy De Puniet di ritrovare un po’ del feeling smarrito dopo i primi test di Jerez. Il pilota francese ha migliorato di sei posti la sua posizione rispetto alla partenza.
La squadra e i piloti attendono ora la prossima gare a Misano per dare continuità al progredire delle prestazioni.

Sotto le dichiarazioni dei due piloti dopo la gara.

Niccolò Canepa
“Sono soddisfatto perché non abbiamo mai guidato queste moto sul bagnato prima d’ora, quindi le condizioni erano nuove per tutti. Abbiamo imparato molto durante la gara e ora capiamo un po’ meglio cosa fare sulla moto. Ho migliorato alcune posizioni rispetto al mio risultato di qualifica e ora non siamo troppo lontani dai primi cinque. Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, possiamo vedere un miglioramento rispetto ai test e alla prima gara. Alla prossima gara, in Italia, speriamo di poter fare qualcosa di meglio.”

Randy De Puniet in lotta con Terol in curva 11 al Red Bull Ring

Randy De Puniet
“Innanzitutto vorrei ringraziare la squadra perché ieri hanno cambiato molto sulla moto, come il telaio e il forcellone. La gara era sul bagnato, ma in queste condizioni il mio feeling con la moto era migliore e spero davvero che abbiamo trovato il problema. E’ stata una bella gara perché sono partito dall’ultima posizione e sono arrivato dodicesimo, lottando con alcuni piloti. E’ stata una gara positiva e spero che a Misano torneremo ad un buon livello. Parto da qui più fiducioso rispetto al Sachsenring, vedremo cosa succederà nella prossima gara”.

EnglishItalian