La MotoE andrà avanti insieme alla MotoGP

La MotoE andrà avanti insieme alla MotoGP
Bradley Smith e Mike Di Meglio durante i test di Jerez

Oggi Dorna Sport ha diramato un’ importante comunicazione per chiarire i programmi per la MotoE 2020 in tempo di Covid-19. Riportiamo qui di seguito il testo del comunicato:

“La situazione attuale legata alla pandemia che ha colpito tutto il mondo ha portato a numerosi cambiamenti al calendario 2020 ma come già dichiarato per Dorna Sports la priorità è scendere in pista. È il caso ovviamente anche della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE™. Ribadiamo in questo senso il nostro impegno e la nostra volontà nei confronti di FIM, IRTA e di tutti i partner della Coppa del Mondo.
Il calendario andrà di pari passo con quello del MotoGP™ e l’obiettivo principale sarà veder scendere in pista la Coppa del Mondo sui circuiti europei.”

Alex De Angelis con la MotoE del team OCTO Pramac

Nello stesso comunicato, Dorna Sport ha fatto il punto sulla MotoE dopo i test prestagione che si sono svolti a Jerez de la Frontera a marzo.

“Il primo test della stagione 2020 della MotoE™ si è tenuto a marzo a Jerez e i tempi sul giro rispetto al 2019 si sono abbassati di un secondo e mezzo grazie ad alcuni passi avanti eccezionali che sono stati fatti. Ecco i più importanti:
– L’aumento della coppia motrice rispetto alla Energica Ego Corsa;
– Nuovi pneumatici Michelin® tra cui si registrano miglioramenti al posteriore grazie all’esperienza pregressa in MotoGP™; (qui il post dettagliato sui pneumatici Michelin testati a Jerez)
– Miglior regolazione della forcella anteriore.

Il pilota brasiliano della MotoE Eric Granado

Il 2019 è stato l’anno che ha visto la nascita della Coppa del Mondo e ha avuto un grandissimo successo. L’innovazione però resta uno dei punti fermi in ottica futura. La MotoE™ ora può fare affidamento su:
– Nuovi caricatori per le moto forniti da EnelX e disponibili già dal prossimo appuntamento in calendario;
– Distanze gara aumentate di un giro: ora infatti le moto possono essere caricate direttamente sulla griglia di partenza dopo il giro di schieramento;
– Nuovo sistema di raffreddamento della batteria che consente ai piloti di sfruttare più spesso e per sessioni più lunghe tutta la potenza. (qui i dettagli del sistema di raffreddamento)

Per approfondire ognuno di questi punti potete leggere qui la nostra intervista a Nicolas Goubert, il Direttore Esecutivo della MotoE World Cup.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellualre in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanish