Aegerter terzo resta in gara per la vittoria del titolo

Aegerter terzo resta in gara per la vittoria del titolo
Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP)

Dopo una qualifica in terza file, Dominique Aegerter è riuscito a rimontare dall’ottavo posto fino alla terza posizione finale. Il pilota svizzero del team Dynavolt Intact GP ha ridotto il divario in classifica da Alessandro Zaccone a soli 11 punti.

Una distanza di gara di sette giri è già piuttosto breve e molto impegnativa, ma quando la pioggia appena caduta fa sì che la gara si accorci a soli cinque giri, allora la pressione aumenta immensamente, soprattutto quando inizi la gara dalla terza fila.
In una situazione così difficile, Dominique Aegerter ha usato tutta la sua esperienza maturata nei tanti anni passati nel motomondiale, per calcolare tutti i rischi e maturare un recupero essenziale dopo la caduta ad Assen. Dopo solo un giro, lo svizzero era già al quarto posto e da quel momento ha lottato per ogni millimetro e per ogni posizione. Nel frattempo, il tedesco Lukas Tulovic aveva già guadagnato un vantaggio di quasi due secondi che gli ha garantito la vittoria finale.
Il momento più bello della gara è stato l’ultimo giro caratterizzato dall’incredibile lotta tra Aegerter, Granado e Aldeguer. Lo scontro è stato vinto da Granado ma le frenate dei tre piloti alla curva 3 e 4 sono state emozionanti.
Nell’ultimo round dal 17 al 19 settembre, a Misano Adriatico, Aegerter avrà a disposizione 50 punti per recuperare gli 11 punti che lo separano dal leader della classifica, Alessandro Zaccone.

MotoE World Cup 2021
La classifica generale

Dominique Aegerter
“Con l’ottavo posto in griglia, di certo non avevamo la migliore posizione di partenza, e quando è iniziata la pioggia nella gara della MotoGP, inizialmente eravamo fuori per le gomme da pioggia. Ma ho visto che solo l’ultima curva era ancora un po’ umida Abbiamo quindi guardato con il team per vedere quale fosse l’opzione migliore e alla fine abbiamo deciso per le slick. Alla fine, tutti i piloti hanno iniziato la gara con le slick, quindi la decisione è stata assolutamente corretta. La moto andava benissimo e io ero molto forte in frenata, ma siccome la direzione gara non era sicura se avrebbe piovuto di nuovo, hanno accorciato i giri a cinque. Così era ancora più importante partire bene per essere davanti. Purtroppo Lukas Tulovic è riuscito subito ad aprire un gap che purtroppo non sono riuscito a colmare. All’ultimo giro sono stato coinvolto in un’accesa lotta con Granado e Aldeguer. Tuttavia, mi sono assicurato il terzo posto e nella lotta per il campionato, ci siamo lasciati alle spalle concorrenti importanti come Zaccone e Torres. Ora sono quarto assoluto, a undici punti dal primo posto, e tutto è ancora aperto. Tutto si deciderà nella doppia gara di Misano, di cui ho un bel ricordo e un brutto ricordo. Ma mi sto concentrando sulla vittoria che ho ottenuto l’anno scorso. Mi sento pronto a combattere in entrambe le gare. Il mio grande ringraziamento va alla squadra perché ha fatto un ottimo lavoro e ha preso la decisione giusta, anche per quanto riguarda l’assetto. Ma ringrazio anche la mia famiglia, gli amici, gli sponsor e i numerosi fan che mi hanno sostenuto questo fine settimana”.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian