Maria Herrera: operazione per sindrome compartimentale al braccio

Maria Herrera: operazione per sindrome compartimentale al braccio
Maria Herrera (Openbank Aspar Team)

Operazione riuscita per la pilota spagnola dell’Openbank Aspar Team per risolvere la sindrome compartimentale all’avambraccio destro.

La sindrome compartimentale è il problema più comune affrontato da molti piloti di moto nell’era modernea. Chiunque può sviluppare questa patologia, ma è più comune nei giovani piloti e negli atleti che partecipano ad attività che comportano impatti ripetitivi.
Durante la preparazione fisica, i muscoli aumentano di volume ma non altrettanto il tessuto che li racchiude, la fascia. Per i piloti della MotoGP di tutte le classi, gli avambracci sono molto sollecitati durante una gara o una sessione di prove, ma soprattutto in frenata. Il pompaggio del braccio si verifica quando la fascia non si espande con il muscolo, causando una forte pressione e intenso dolore, com’è successo a Maria Herrera nel GP di Spagna, da metà gara in poi.

Oltre a Maria Herrera, il 2021 ha visto anche i piloti di MotoGP Jack Miller, Fabio Quartararo e Iker Lecuona essere operati per lo stesso problema.
L’operazione di Maria Herrera si è svolta senza problemi; la pilota spagnola dell’Openbank Aspar team prevede di essere regolarmente al via della prossima gara della MotoE sul circuito di Le Mans per il GP di Francia il 16 Maggio.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian