La prima gara del 2020 per i piloti dell'LCR E-TEAM

La prima gara del 2020 per i piloti dell'LCR E-TEAM
Xavier Simeon durante il GP di Spagna a Jerez

L’attesa per la FIM Enel MotoE World Cup 2020 è finalmente finita, con la prima gara completata sul circuito Angel Nieto di Jerez.
Giornata in salita per Niccolò Canepa a causa della brutta caduta di sabato. Il pilota italiano è partito in fondo alla griglia di partenza ma è risalito di quattro posizioni fino ad arrivare al tredicesimo posto. Canepa ha guidato una moto completamente nuova, senza la possibilità di provarla prima dell’inizio della gara.
Il suo compagno di squadra, Xavier Simeon, è partito bene ma un problema in fase di accelerazione lo ha fatto scendere in classifica, ottenendo l’ottavo posto.
Il risultato finale di entrambi i piloti è stato certamente inferiore al valore che avevano dimostrato nelle sessioni precedenti, in cui entrambi avevano mostrato prestazioni che gli potevano garantire il podio in gara. La sfida è rimandata al prossimo weekend quando si correrà il GP di Andalusia sempre sul circuito di Jerez.

XAVIER_SIMEON_GP_SPAGNA_2020
Xavier Simeon sulla griglia di partenza del GP di Spagna

Xavier Simeon
“Oggi è stata una gara molto strana, non sono molto contento dei risultati. La moto non era male, ma mi mancava un po’ di accelerazione alla seconda curva e nell’ultima curva, quindi non sono mai riuscito a stare al limite per tentare il sorpasso in staccata. Ho perso troppo tempo dietro a Medina, cercando di sorpassarlo anche se ero più veloce. Poi Torres, Aegerter e Cassadei mi hanno passato e questo ha condizionato completamente la mia gara e siamo arrivati ottavi. L’idea era quella di lottare per il quarto o quinto posto oggi. Sono un po’ deluso ma abbiamo un’altra opportunità la prossima settimana, cercheremo di migliorare la moto e cercheremo di essere in prima fila, perché abbiamo visto che aiuta moltoper lottare per il podio”.

NICCOLO_CANEPA_GP_SPAGNA_2020
Niccolò Canepa in azione sulla pista di Jerez

Niccolò Canepa
“Beh, ho fatto del mio meglio in una moto completamente ricostruita che non era la stessa che avevo usato nei giorni prima. Purtroppo non c’erano sessioni per provarla prima della gara. Ovviamente, c’erano alcune cose da sistemare sulla moto, ma ho dovuto correre con quello che avevo. In realtà ho fatto un buon lavoro, credo, perché partendo dall’ultimo posto non ho avuto molte possibilità di arrivare nei primi dieci, perché nessuno ha commesso errori e il ritmo era molto veloce.
Purtroppo sabato ho fatto un errore sulla Epole e non è stato possibile fare di più. Per fortuna abbiamo un’altra gara la prossima settimana e cercheremo di fare meglio”.

Qui potete trovare il resoconto e la classifica finale del GP di Spagna a Jerez.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellualre in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanish