La conferenza stampa dei piloti MotoE a Barcellona

La conferenza stampa dei piloti MotoE a Barcellona
La conferenza stampa della MotoE 2021 a Barcellona

La conferenza stampa dei piloti dà il via al terzo round della stagione 2021 della FIM Enel MotoE World Cup

È di nuovo tempo di MotoE! La FIM Enel MotoE World Cup continua la sua terza stagione questo fine settimana al Circuito Montmelò di Barcellona. A dare il via ufficiale è la conferenza stampa pre-evento del giovedì; i partecipanti oggi sono stati: il leader della classifica Alessandro Zaccone (Octo Pramac MotoE), Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP), Eric Granado (One Energy Racing), Matteo Ferrari (Indonesian E-Racing Gresini MotoE), Mattia Casadei (Sic58 Squadra Corse) e il pilota di casa Jordi Torres (Pons Racing 40).

Alessandro Zaccone (Octo Pramac MotoE)

Alessandro Zaccone
“Mi sento bene, mi sento forte con la moto, con la squadra. Penso che Le Mans sia stata per me la gara più critica l’anno scorso e abbiamo fatto una grande gara e una grande battaglia e penso che possiamo stare davanti anche qui. Sicuramente è una pista nuova per tutti per la MotoE e vedremo cosa succede, ma penso che siamo pronti anche per questo fine settimana.
Mi sento molto meglio con la moto. Credo che tutti pensino che Le Mans sia stata la gara più bella della MotoE perché abbiamo fatto dei bei sorpassi, e penso che anche qui possa essere una grande gara.”

Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP team)

Dominique Aegerter
“Le ultime settimane sono state piuttosto impegnative. Avevo sempre una gara! Ma sì, mi mantiene in forma e in modalità gara. Certo, quando le corse vanno bene e puoi essere positivo, ti senti pronto bene con la moto. Questo aiuta sicuramente. Sono davvero impaziente per questo fine settimana, arrivo dalla gara in Supersport ed è diverso guidare la MotoE. Ho fatto dei test su questa pista quest’anno quindi so com’è e conosco anche la nuova curva, la dieci, hanno fatto un ottimo lavoro. Vedremo anche come sarà il tempo, potrebbe essere sorprendente come a Le Mans. Se riuscissimo ad avere un meteo costante, potremo lavorare bene sulla moto, per impostare la gara di domenica.
Penso che quest’anno, la MotoE è molto più competitiva. Potrebbe essere così in tutte le gare. Abbiamo avuto un sacco di sorpassi in gara, nonostante sia ancora una gara abbastanza breve. Forse abbiamo un giro in più rispetto all’anno scorso, ma tutti i piloti sono migliorati. Questa volta siamo su una nuova pista e vedremo come saranno i tempi, ma penso che ogni giorno i tempi miglioreranno. Penso che domenica avremo di nuovo una grande battaglia perché c’è anche un lungo rettilineo. Anche la scia è importante, quindi vedremo cosa succederà domenica, ma sicuramente è importante partire davanti e cercare di essere sempre al top, in ogni sessione.”

Mattia Casadei (Sic58 Squadra Corse)

Mattia Casadei
“Sono molto felice perché sono partito un po’ indietro rispetto agli altri ragazzi, ma ora… non so, sono veloce come loro. Mi sento fiducioso e vedremo cosa succede qui, farò del mio meglio come sempre.
Mi piace molto questa pista, per me è fantastica ed è la prima volta per tutti noi con la MotoE che è diversa da tutte le altre moto. Non so cosa succederà.”

Jordi Torres (Pons Racing 40)

Jordi Torres
“Questa pista è molto speciale per me e devo essere al top! O cercare di lottare per esserci. Sicuramente questo lungo rettilineo è uno svantaggio per noi perché penso di essere un po’ più pesante del resto dei piloti. Vedremo cosa succederà qui. Cercherò di essere il più piccolo possibile sul rettilineo, di essere il più aerodinamico possibile! Sappiamo che su questa pista dobbiamo aprire il gas cinque o dieci metri prima degli altri per essere competitivi sul traguardo. Ma vedremo cosa succede in pista. Sappiamo anche che ci sono molte curve lunghe. Vedremo come sarà questo fine settimana, il meteo durante le nostre prove e cosa succede alle quattro di domenica per la gara, perché questa volta è più tardi. E anche le condizioni sono diverse perché molte classi lasciano diversi tipi di gomma sull’asfalto. È completamente diverso durante tutte le prove, sapete, abbiamo bisogno di capire questo e adattare di conseguenza il nostro stile di guida.
E per la prima volta dopo tanto tempo saremo in grado di ascoltare i tifosi! E anche nell’altro modo, sai, possiamo urlare e sai, gridare forte per salutare i ragazzi! Ma sicuramente è un piacere venire qui e avere delle persone che guardano lo spettacolo. Come a Le Mans per esempio, quella è stata una gara incredibile. Forse qui sarà ancora meglio.”

Matteo Ferrari (Indonesian E-Racing Gresini MotoE)

Matteo Ferrari
“Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro a Le Mans. Ho avuto qualche problema durante il venerdì con la moto, con la batteria, ma abbiamo continuato a lavorare. E penso che durante la gara abbiamo fatto un ottimo passo. Purtroppo, durante il secondo giro, due piloti sono caduti davanti a me, quindi ho perso molte posizioni ed è molto difficile quando sei dietro superare gli altri piloti. Anche la gara non è stata troppo veloce. Infatti, durante l’ultimo giro, ho fatto il miglior giro della gara. Ma naturalmente, questa è la MotoE. Ogni gara è diversa, bisogna capire qual è il modo giusto per vincere. Questa è una gara per fare più esperienza. E ora siamo qui a Barcellona. Naturalmente cercherò di partire dalle FP1 con una buona posizione per cercare di arrivare davanti in E-Pole e anche in gara.
Si è visto, durante gli ultimi due anni, che quando i piloti con più esperienza arrivano nelle nuove piste, durante le prime prove libere erano molto, molto veloci, ma alla fine in gara, tutti i piloti ormai conoscono la pista e vanno forte. E Barcellona alla fine non è una pista molto nuova per tutti, quindi penso che durante questo fine settimana, dobbiamo iniziare nel modo giusto, nel modo più veloce e vedremo domenica.”

Eric Granado (One Energy Racing team)

Eric Granado
“Per quanto riguarda la gara di Le Mans, è stato fantastico, è stato così bello dopo lo strazio a Jerez, ne avevo bisogno. Quindi ora sono molto più motivato di prima, con la vittoria e con buoni punti in campionato. La squadra sta facendo un grande lavoro per aiutarmi, per aiutarmi a trovare il feeling e per essere costante e calmo sulla moto. Penso che sia stata la chiave a Le Mans. Ero molto felice, è stata una bella battaglia, una grande gara da vedere. Penso di averla guardata già 20 volte ed è stato pazzesco! È bello conquistare la vittoria in questo tipo di gare.
La MotoE è sempre molto competitiva. Sai, qui abbiamo un grande rettilineo, ma non so se darà un vantaggio, con la scia o no, vedremo. La MotoE è sempre una sorpresa sai, ma di sicuro siamo sempre vicini, le moto sono molto simili, abbiamo visto che a Le Mans sul rettilineo era impossibile superare anche con la scia, era possibile solo in frenata e accelerazione. Sarà bello. È una pista nuova per noi, quindi partiamo da zero. Tutto il lavoro deve essere fatto dalle prime prove alla gara. Quindi spero di poter continuare su questa linea, avere lo stesso livello e cercare di prendere più punti possibili per il campionato.”

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.