La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022

La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022
La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022 - Zero Motorcycles
EICMA 2022: l’edizione numero 79 dell’Esposizione Internazionale delle due ruote (Courtesy EICMA)

Tra pochi giorni prenderà il via l’edizione 2022 di EICMA, il più importante Salone Internazionale dedicato al mondo delle due ruote. Quest’anno saranno molte le novità delle case motociclistiche sul fronte della mobilità sostenibile.

La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022 – Tra pochi giorni si alzerà il sipario sull’Edizione numero 79 dell’Esposizione Internazionale delle due ruote: dall’8 al 13 novembre, a Fiera Milano Rho, il presente e il futuro delle due ruote saranno visti da migliaia di persone. Saranno più di 1300 i marchi del mondo delle due ruote a partecipare all’evento di quest’anno. Il 58% degli espositori che occuperanno quest’anno i sei padiglioni del quartiere espositivo, uno in più rispetto al 2021, proviene infatti dall’estero, in rappresentanza di 43 differenti Paesi. Numerosi e importanti i ritorni tra le aziende, ma significative sono anche le nuove presenze: oltre il 20% degli espositori ha scelto di mettere in mostra per la prima volta il frutto di propri investimenti in EICMA. Il via ufficiale alla 79° edizione di EICMA sarà l’8 novembre, giornata dedicata alla sola stampa di settore, mentre gli appassionati potranno accedere dal 10 al 13 novembre, dalle 9.30 alle 18.30.

Mobilità elettrica EICMA 2022
La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022 (Courtesy EICMA)

La mobilità elettrica in mostra ad EICMA 2022

Quella di quest’anno sarà la prima edizione di EICMA in cui la mobilità elettrica e sostenibile avrà un ruolo da protagonista. I mezzi elettrici in Italia valgono già un 5% del mercato e sono destinati a salire nell’immediato futuro, sopratutto nella mobilità urbana. Nei primi dieci mesi dell’anno, le vendite di veicoli elettrici a due ruote hanno registrato un incremento del 56,3% rispetto al 2021, grazie anche agli incentivi eco-incentivi. E’ naturale quindi che la loro presenza cresca nel più importante salone internazionale dedicato al mondo delle due ruote. Vediamo quindi quali nuovi modelli elettrici potremo vedere tra gli stand di EICMA.

La Ducati MotoE, il prototipo elettrico per la MotoE 2023 (Foto: Ducati)
La Ducati MotoE, il prototipo elettrico per la MotoE 2023 (Foto: Ducati)

EICMA 2022 può contare sulla presenza dei quattro principali marchi giapponesi (Honda, Yamaha, Kawasaki e Suzuki) e sul ritorno di Ducati, dopo l’assenza del 2021. C’è molta curiosità intorno alla Casa di Borgo Panigale, per scoprire se porterà al salone milanese il prototipo della MotoE, la V21L con cui si disputerà il MotoE World Championship 2023. La MotoE di Ducati è già stata mostrata al pubblico dei ducatisti che ha partecipato al WDW2022, vedremo se la potranno ammirare anche i visitatori di EICMA.
Si aspettano novità anche da alcune delle quattro case giapponesi. Honda ha di recente dichiatato che lancerà dieci nuovi modelli elettrici entro il 2025, vedremo se il primo di questi sarà svelato in occasione del Salone milanese. Chi ha già mostrato al pubblico la sua prima moto elettrica è Kawasaki, che a Intermot, il mese scorso, ha presentato un prototipo EV con design e stile mutuati dalle moto della gamma Z. Kawasaki si è già impegnata a presentare tre veicoli elettrici quest’anno; il primo è stata la balance bike Elektrode destinata a bambini tra i tre e gli otto anni, mentre gli altri due dovrebbero essere una moto sportiva e una standard che condividono lo stesso motore da 15CV.

Mobilità elettrica EICMA 2022: Il prototipo della prima moto elettrica di Kawasaki
Il prototipo della prima moto elettrica di Kawasaki (Foto: Kawasaki)

Di Suzuki, si sa poco, se non che sta lavorando ad una versione elettrica dello scooter Burgmann. Chi avrà qualcosa da mostrare nel campo della mobilità elettrica è Yamaha, che ha lanciato quest’anno sul mercato il NEO’s elettrico, uno scooter equivalente ad un 50cc endotermico, e che si prepara a portare in Europa l’E01, un modello equivalente ad uno scooter 125cc, che è già disponibile in Giappone e che recentemente è stato presentato in Indonesia, uno dei mercati chiave per la mobilità elettrica.
Dagli Stati Uniti a Milano, Zero Motorcycles porterà la sua ricca gamma di moto elettriche, tra cui la novità DSR/X, la prima adventure bike del marchio californiano. La DSR/X è una moto dual sport che risponde alle esigenze dei piloti del segmento motociclistico più importante in Europa, quello delle moto adventure. La DSR/X rappresenta decisamente una nuova generazione di moto dual sport, una adventure bike che va ad aggiungersi all’ampia proposta di modelli della casa californiana che comprende la serie SR, il modello icona del brand californiano con le tre versioni SR, SR/F e SR/S, e la FXE, una futuristica motard stradale presentata al pubblico nel 2021.

Mobilità elettrica EICMA 2022: La DSR/X di Zero Motorcycles
La DSR/X di Zero Motorcycles (Foto: Zero Motorcycles)

La DSR/X di Zero Motorcycles si ritroverà per la prima volta a fronteggiare la sua avversaria concettualmente più vicina, l’Energica Experia. La Experia è una tourer elettrica presentata in anteprima da Energia Motor Company al Mugello, in occasione del GP d’Italia della MotoGP e della MotoE, di cui Energica è stata fornitore unico dal 2019 al 2022. Schierate a fianco della Experia ci saranno le altre moto sportive elettriche ad alte prestazioni del costruttore italiano: la Ego, la Eva Ribelle e la EsseEsse9 nelle versioni base e RS. Tra le voci che riguardano le novità di Energica, c’è quella di un nuovo motore elettrico da 134 kW (182 CV) destinato a diventare la base propulsiva per le sue future moto.

Mobilità elettrica EICMA 2022: La Energica Experia
La Energica Experia (Foto: Energica Motor Company)

Tra le aziende top mancheranno BMW, il gruppo KTM-Husqvarna e Harley-Davidson, quindi non saranno presenti ad EICMA il maxiscooter CE 04 della casa tedesca, la Freeride E-XC e le minibike elettriche per bambini di KTM nè lo scooter Vektorr e la moto E-Pilen in fase di sviluppo da parte di Husqvarna. Sarà invece presente Triumph, che potrebbe portare la TE-1, un prototipo elettrico su base SpeedTriple. Il progetto, nato nel 2019, era incentrato sullo sviluppo di tecnologie per una moto elettrica e prevedeva la partecipazione di Triumph Motorcycles, Williams Advanced Engineering, Integral Powertrain Ltd, e WMG dell’Università di Warwick ed era finanziato dal governo inglese. L’obiettivo generale del progetto TE-1 era di fornire un contributo alla futura offerta di moto elettriche Triumph. A luglio scorso, Triumph ha annunciato il completamento dei test su strada, l’ultima fase prevista del progetto TE-1. Il prototipo è molto simile ad una Triumph Street Triple, ha una potenza di 173 CV e un peso di 220kg.

Mobilità elettrica EICMA 2022: Il prototipo Triumph TE-1
Il prototipo Triumph TE-1 (Foto: Triumph)

Sul fronte degli scooter elettrici, le novità saranno tantissime e le tratteremo in un articolo dedicato in uscita nei prossimi giorni. Sarà interessante vedere le novità di VMoto Soco, frutto del recente accordo con Pininfarina per sviluppare soluzioni innovative nel design e nell’aerodinamica degli scooter della Casa australiana. Altro stand da visitare con attenzione sarà quello di NIU, azienda leader del settore. Al momento non si aspettano novità da parte di Piaggio, che ad EICMA 2021 aveva portato il Piaggio 1, il suo primo ciclomotore elettrico, equivalente ad un 50cc e il Piaggio 1 Active, lo scooter elettrico più venduto in Italia nella fascia equivalente ai 125cc. Chi porterà un nuovo scooter sarà l’italiana WOW che presentrà il 778S, un nuovo modello che andrà ad affiancarsi ai già presenti 774 e 775. Tra gli stand da visitare segnaliamo quello di ZEEHO, che presenterà il suo “Magnet Concept”, Yadea, con gli ultimi arrivi M6L e T9L Plus e Horwin,al debutto con l’SK3. Segnaliamo anche la cinese FELO, main sponsor del team Gresini Racing nel mondiale MotoE, che ad EICMA porterà due interessanti novità: il FE-06, lo scooter elettrico usato dal team Gresini MotoGP per gli spostamenti nel paddock del motomondiale, e il FW-03, che riprende le linee del mitico Booster anni ’90.
Nel settore dei motocicli “difficilmente classificabili”, segnaliamo la svedese CAKE, con il suo modello icona, la Kalk, protagonista della prima edizione della CAKE Worlds One Design Race, la competizione internazionale con le moto all-road elettriche della casa svedese. Oltre alla Kalk, CAKE presenta anche l’utilitaria modulare Ösa e lo scooter per la mobilità urbana Makka.
Nei giorni in cui si svolgerà EICMA 2022, vi aggiorneremo con post dedicati ai principali modelli per la mobilità elettrica.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Championship, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi gratuitamente sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian