GP d'Austria in salita per il team FELO Gresini MotoE

GP d'Austria in salita per il team FELO Gresini MotoE
Matteo Ferrari in gara nel GP d’Austria della MotoE

Tante difficoltà e pochi spunti positivi per il team FELO Gresini MotoE nella tappa in Austria al Red Bull Ring. Alessio Finello è caduto nella prima sessione di prove libere provocandosi la rottura del piede sinistro mentre Matteo Ferrari è caduto in Gara 1 e ha terminato nono Gara 2 per una penalità dopo il traguardo.

Il GP d’Austria della MotoE ha colpito duramente il team Gresini Racing. Alessio Finello, alla prima uscita sul circuito del Red Bull Ring, è caduto durante la prima sessione di prove con pista bagnata e ha riportato la frattura del piede sinistro. Il pilota italiano è stato portato in ospedale, dove è stato operato, ed è poi tornato in circuito il sabato per stare insieme alla squadra per il resto del weekend di gara.
Matteo Ferrari è stato autore di un ottimo avvio di round, conquistando la prima fila sulla griglia di partenza. Purtroppo il resto del weekend è stato avaro di soddisfazioni per il campione 2019 della MotoE. In gara 1, Ferrari ha avuto un ottimo spunto dalla griglia di partenza ma si è trovato a terra all’uscita di curva 1 per la perdita di aderenza del pneumatico posteriore. Nella sfortuna, Ferrari può dirsi fortunato per essere stato evitato da tutti gli altri piloti che sopraggiungevano alle sue spalle. Una volta sfilate le altre moto, Ferrari ha rialzato la sua MotoE ed è giunto 14° al traguardo.
La gara di domenica ha visto Ferrari lottare con i primi per tutta la gara, passando sotto la bandiera a scacchi al quinto posto. Dopo il traguardo, il pilota del team FELO Gresini MotoE è stato però penalizzato di tre secondi per aver oltrepassato i limiti della pista, scendendo in nona posizione nella classifica generale. A conclusione del weekend austriaco, Ferrari si trova ancora in terza posizione in classifica generale, ma il distacco lo pone ormai matematicamente fuori dalla lotta per il titolo.

Matteo Ferrari (FELO Gresini MotoE) durante la caduta in Gara 1 nel GP d'Austria
Matteo Ferrari (FELO Gresini MotoE) durante la caduta in Gara 1 nel GP d’Austria

Matteo Ferrari (FELO Gresini MotoE) 9° e 14° nelle due gare del GP d’Austria

“Venerdì ero davvero contento delle queste qualifiche: abbiamo conquistato nuovamente la prima fila, la strategia che avevamo studiato con la squadra è stata perfetta! La nuova chicane mi è piaciuta molto, un’opportunità in più dove poter superare. In particolare, per la categoria MotoE, questo layout è migliore, lo scorso anno era davvero difficile frenare in curva 3 dopo un rettilineo così lungo. Per quanto riguarda il feeling con la moto, posso dire che mi sonno trovato bene sia in condizioni bagnate, quali erano le FP1, che sull’asciutto. Nel primo turno sono scivolato ma le condizioni erano davvero difficili.
Sono molto dispiaciuto per la gara di sabato, sono stato sfortunato. Non siamo riusciti a capire il motivo della caduta, ero meno inclinato e meno veloce rispetto al solito: le gomme un po’ fredde insieme ad un po’ di sfortuna sicuramente non mi hanno aiutato. Sono comunque contento di essere riuscito a portare a casa 2 punti, risultato non scontato in una giornata così.
Domenica, a prescindere dal risultato della gara, sono stato nel gruppo di testa, poi abbiamo avuto dei problemi con l’anteriore che si è surriscaldato, ora cercheremo di capire perché, per poter evitare che succeda anche a Misano, forse è stato un difetto della gomma, che ci ha compromesso la gara perché non riuscivo a frenare forte. Ho cercato di limitare i danni arrivando quinto, ma purtroppo abbiamo preso una penalità di 3 secondi a causa della quale mi ritrovo nono in classifica. Ci sono stati un po’ di problemi con i sensori del verde, nessuno ha ricevuto le segnalazioni del track limit, io in primis, quindi non mi sembra giusto che mi sia stata data la penalità”.

MotoE World Cup 2022
La classifica del campionato

Alessio Finello (FELO Gresini MotoE)

“Mi spiace davvero per non aver potuto correre questo weekend. Era la prima volta che giravo in Austria, e stavo girando forte, le sensazioni per il weekend erano buone nonostante la pioggia. Ma cadere fa parte del gioco. L’operazione è andata meglio del previsto e ora dobbiamo solo pensare a recuperare: sarà complicato essere pronto già a Misano ma ce la metterò davvero tutta, sono molto determinato. Torneremo ancora con qualche acciacco, ma più forti di prima! Voglio ringraziare tutta la squadra, chi era qui con me e anche chi era a casa, come Nadia, che mi è stata accanto nonostante la distanza. Ringrazio anche tutto il personale dell’ospedale che mi hanno dato tutto il supporto necessario e mi hanno fatto sentire a casa”.

Alessio Finello in pista al Red Bull Ring con la MotoE

Foto: motogp.com e Gresini Racing

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian