MotoE al Sachsenring: parlano i team manager

MotoE al Sachsenring: parlano i team manager

Niki Tuuli (Ajo MotoE), Bradley Smith (One Energy Racing) e Mike Di Meglio (EG 0,0 MarcVDS) sono saliti sul primo storico podio della MotoE World Cup. Subito alle loro spalle, Héctor Garzò (Tech3 E-Racing), rimasto bloccato in quarta posizione dalla bandiera rossa esposta a due giri dal termine. Ecco cosa hanno detto i responsabili dei rispettivi team a fine gara.

Hervé Poncharal saluta il suo pilota Kenny Foray in pitlane

Hervé Poncharal
Team Manager Tech3 E-Racing
“Finalmente abbiamo assistito alla prima gara della MotoE qui al Sachsenring. Siamo stati molto contenti della qualifica di Hector (Garzò) in prima fila e Kenny (Foray) che ha avuto anche lui una buona qualifica. Quando abbiamo visto la pioggia la mattina eravamo un po’ preoccupati, ma alla fine la pista si è asciugata e abbiamo fatto una bella gara. Hector ha avuto una partenza fantastica, era in testa alla prima curva. Abbiamo potuto vedere una bella battaglia tra i quattro piloti di testa e Hector era tra di loro, in attesa degli ultimi due giri per attaccare, ma purtroppo, la bandiera rossa ha fermato la gara a due giri dal termine. E’ stato un peccato, penso che la nostra strategia era stata buona fino a quel momento. Hector era nel gruppo di testa, cercando di salvare le gomme, per poi attaccare nel finale. Purtroppo, l’air fence si è danneggiato e la bandiera rossa è stata inevitabile, in queste situazioni la sicurezza viene prima di tutto il resto. In ogni caso, avremo presto un’altra possibilità di mostrare cosa possiamo fare nel GP in Austria. Tutto sommato è stato un buon fine settimana per il Tech3 E-Racing. Penso che anche Kenny abbia capito molte cose, specialmente che una gara sprint è molto diversa dalle gare di endurance a cui è abituato; sta andando sempre meglio. Hector è abbastanza frustrato al momento, nelle prossime gare vorrebbe salire sul podio. Nel complesso comunque, una buona prima gara. Penso che sia stato un grande spettacolo, la MotoE è una vera e propria classe nel campionato MotoGP.”

Joan Olivé, team manager per la squadra EG0,0 Marc VDS

Joan Olivé
Team manager EG0,0 MARC VDS
“Siamo molto felici di iniziare la MotoE con un podio (Mike Di Meglio ha ottenuto il terzo posto). Per tutto il weekend Mike ha mostrato un buon potenziale e un ottimo ritmo. Purtroppo, la gara è stata interrotta in anticipo ma penso che Mike abbia fatto un buon lavoro con le gomme, salvandole per la parte finale della gara. Comunque, è un buon risultato. Non ci sono molte gare in questa serie, quindi è bello partire con un podio. La prima gara nel suo complesso è stata molto emozionante ed è incredibile come moto così pesanti possano fare tempi sul giro così competitivi. Per quelli come noi che sono da una vita nel motomondiale, è molto strano non sentire il rombo dei motori. Con Mike ci conosciamo da tantissimo tempo, fin da quando correvo anch’io come pilota. E’ veloce e si è adattato molto bene alla moto fin dal primo test. Senza dubbio lotterà per il podio in tutta la stagione.”

Matteo Ballarin, al centro, con i piloti del team Petronas SIC

Matteo Ballarin
Team Principal One Energy Racing
“Siamo molto felici. Bradley (Smith) ha fatto una grande gara, con una partenza fantastica. La E-Pole di ieri non è andata come speravamo, ma Bradley è un pilota davvero speciale e oggi ha fatto una grande prestazione (Smith ha chiuso al secondo posto – ndr). Tutta la squadra ha lavorato molto bene in questo primo weekend. Vogliamo continuare a migliorare in vista della prossima gara, partendo dall’ottimo primo weekend qui in Germania. Finire sul podio al primo round è un risultato molto positivo. La MotoE è una nuova avventura e ci sono ancora molte cose da scoprire. E’ tutto davvero emozionante.”

Aki Ajo con il suo pilota in MotoE, Niki Tuuli

Aki Ajo
Team manager Ajo MotoE
“Sono molto contento di quanto sia stata emozionante la prima storica gara della MotoE; questo anche se le gare sono brevi. Anche la E-Pole di ieri mi ha colpito; è’ una procedura di qualifica interessante. Naturalmente, sono contento della prestazione di Niki [Tuuli], è stato impressionante. Ha sorpreso molte persone nel paddock con il suo grande risultato (Tuuli ha fatto pole position, vittoria e giro veloce – ndr). Conosco Niki da quando era molto giovane e so quanto sia serio in questo sport. Ha un brillante futuro in questo campionato.”

A questo link potete scaricare il file dei risultati della gara (link)

EnglishItalianSpanish