Le novità della MotoE World Cup 2022

Le novità della MotoE World Cup 2022
Miquel Pons con la MotoE dell’LCR E-Team

Diciotto piloti si preparano a lottare per il titolo della MotoE World Cup 2022. Si inizia con tre giorni di test a Jerez de la Frontera dal 7 al 9 marzo. Tra le novità, il nuovo motore EMCE progettato da Energica.

La Fim Enel MotoE World Cup è la nuova classe elettrica del Campionato MotoGP; una categoria motociclistica aggiuntiva rispetto alle già affermate classi MotoGP, Moto2 e Moto3. La competizione ha preso il via per la prima volta nel 2019, il 7 luglio, in occasione del GP di Germania. Quest’anno, i piloti della classe elettrica della MotoGP si sfidano in 14 gare su 7 circuiti europei. La prima tappa è sulla pista di Jerez de la Frontera dal 29 aprile al 1 maggio. La conclusione della MotoE 2022 è in Italia, a Misano, per una doppia gara il 4 e il 5 settembre, per il GP di San Marino. Le date della MotoE World Cup sono le stesse in cui si svolgono le gare delle altre classi del motomondiale (MotoGP, Moto2 e Moto3).
Rispetto agli anni scorsi cambia il programma del weekend di gara; da quest’anno il venerdì si svolgono due sessioni di prove libere, il sabato mattina la qualifica nel nuovo stile Q1 e Q2 e gara 1 il pomeriggio, mentre la domenica si svolge gara 2 dopo la gara della MotoGP.

Tra i piloti che si sfidano nella quarta stagione della MotoE World Cup troviamo il vincitore delle due ultime edizioni, Jordi Torres (Pons Racing 40). Sarà presente anche il vincitore dell’edizione 2019 nonchè secondo classificato nel 2020 e terzo nel 2021, Matteo Ferrari (FELO Gresini MotoE), così come il secondo assoluto dell’anno scorso Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP).
Ci sono da osservare alcuni movimenti interessanti tra i piloti di esperienza, come Eric Granado, che passa dal team One Energy Racing all’LCR E-Team e Mattia Casadei che lascia il team Sic58 per affiancare Torres nel team di Sito Pons. Confermati nella griglia della MotoE: Maria Herrera (Openbank Aspar Team), Hikari Okubo (Avant Ajo MotoE), Miquel Pons (LCR E-Team), Kevin Zannoni (Sic58 Squadra Corse) e Xavier Cardelus (Avintia Esponsorama Racing).
Tra gli esordienti troviamo Xavi Fores e Kevin Manfredi, entrambi piloti del team Octo Pramac, Alex Escrig (Tech3 E-Racing), Marc Alcoba (Openbank Aspar Team) e Alessio Finello (FELO Gresini MotoE).
Rientrano in MotoE tre piloti che avvano partecipato ad alcune delle precedenti edizioni: Bradley Smith e Niccolò Canepa per il team WithU GRT RNF e Héctor Garzò (Tech3 E-Racing).

La moto a disposizione dei piloti è la Ego Corsa (questa è la scheda tecnica), prodotta da Energica Motor Company, società italiana che è stata selezionata come fornire unico per quattro anni, fino a fine 2022.
EnelX è main sponsor del campionato e fornitore dei sistemi di ricarica mobile delle moto. Oltre ad EnelX, gli altri partner del campionato sono DHL, Michelin e Allianz. I partner tecnici sono Michelin, Ohlins (attraverso Andreani Group), Dell’Orto, Brembo.
Quest’anno le principali novità tecniche riguarderanno le gomme Michelin, in particolare il posteriore, e sopratutto il nuovo motore sincrono a riluttanza (SynRM) EMCE sviluppato da Energica. Questo motore rappresenta una rivoluzione rispetto al modello precedente: oltre a pesare 10kg in meno, ha una migliore efficienza e guidabilità, sopratutto in frenata. Nel box qui sotto trovate come funziona e quali sono le caratteristiche principali del motore sincrono a riluttanza (SynRM) di Energica.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian