Il Team Gresini con Ferrari nella Top 5 alla prima gara in MotoE

Il Team Gresini con Ferrari nella Top 5 alla prima gara in MotoE
Matteo Ferrari sulla griglia di partenza al Sachsenring

Buono l’esordio del Team Trentino Gresini nella prima gara in assoluto della MotoE World Cup. Il riminese Matteo Ferrari conquista la quinta posizione in una gara avvincente e resa ancora più difficile dalla pista fredda e umida per la pioggia caduta durante la notte.
Ottima la partenza del pilota numero 11 che sceglie una traiettoria molto interna alla prima curva. Nonostante una leggera toccata con Xavier Simeon, la scelta è valida e Ferrari si trova subito coi primi. Il passo gara di Ferrari è molto buono e gli consente di chiudere al quinto posto a soli 2 secondi dal vincitore Tuuli. I primi 11 punti in classifica sono conquistati e in vista della prossima gara in Austria, il podio è molto vicino.

Lorenzo Savadori con la MotoE al Sachsenring

Poteva essere una buona giornata anche per Lorenzo Savadori che scattava dall’11ª posizione in griglia. Savadori mostrava finalmente un buon feeling con la MotoE come dimostrato dai miglioramenti registrati sessione dopo sessione. In gara Lorenzo era arrivato fino all’ottava piazza ma un contatto con Granado ne ha causato la caduta alla curva 8. Il pilota è uscito illeso ma la moto ha urtato le protezioni causando la rottura dell’air fence. Come da regolamento è stata esposta la bandiera rossa e la gara è stata dichiarata conclusa essendo stati percorsi più del 50% dei giri previsti.
Qui di seguito vi riportiamo le dichiarazioni dei due piloti del Team Gresini.

Matteo Ferrari seguito da Alex De Angelis

Matteo Ferrari
“Sono partito bene trovando subito un bel ritmo. Purtroppo avevamo montato tutto l’assetto da asciutto tranne il freno motore e ho sofferto un po’ a centro curva per far girare la moto. Per il resto è andata molto bene, ho imparato parecchio da chi mi ha preceduto. Bisogna essere solo un po’ più incisivi ma era importante far vedere che siamo con i primissimi.”

Lorenzo Savadori in gara al Sachsenring

Lorenzo Savadori
“È un peccato perché stavo facendo bene. Avevo trovato un buon ritmo e recuperato varie posizioni. Diciamo che più chilometri faccio più mi trovo a mio agio con la moto e le cose arrivano da sole. La caduta ovviamente non ci voleva, ma Granado mi ha buttato per terra… Non mi sono fatto granché ma ho picchiato ancora la gamba sinistra e ho un dito della mano abbastanza gonfio anche se pare che di rotto non ci sia nulla.”

A questo link potete scaricare il file dei risultati della gara con i tempi dei piloti del team Trentino Gresini (link)

EnglishItalian