Il Remote Garage di Dell'Orto per il supporto della MotoE in pista

Il Remote Garage di Dell'Orto per il supporto della MotoE in pista

La FIM Enel MotoE World Cup 2020 è finalmente partita il 16 luglio sulla pista di Jerez de la Frontera. Per affrontare al meglio il nuovo contesto, Dell’Orto ha attivato un “Remote Garage” per le verifiche tecniche ed il supporto ai team in pista. I protocolli di sicurezza previsti non consentono ai tecnici di muoversi liberamente tra un box e l’altro, pertanto il “Remote Garage” consente di fornire una migliore assistenza. Dell’Orto, fornitore ufficiale dell’iniezione elettronica per la Moto3 e del sistema di acquisizione dati per la MotoE, è così in grado di rispondere in tempo reale a tutte le richieste tecniche dei team ed effettuare le verifiche in collaborazione con gli organizzatori. Gli ingegneri, coordinati da Paolo Colombo, responsabile del progetto MotoE per Dell’Orto, lavorano da remoto con la possibilità di scambiare dati ed informazioni in collegamento con le squadre in pista. Il “Remote Garage” nel Motorsport è l’equivalente dello “smart working” che l’azienda Brianzola ha utilizzato per affrontare il lock-down causato dell’epidemia di Coronavirus.
Grazie alla tecnologia di Dell’Orto è possibile accedere ad una centralina virtuale: a partire dai file di acquisizione dati, gli ingegneri possono accedere ad una ECU “virtuale”, tramite un’esclusiva soluzione già presente da anni nei software sviluppati da Dell’Orto e rivelatasi molto efficace in mancanza della centralina fisica.

Il Data Logger installato sulla MotoE

Qui potete trovare tutti i dettagli del sistema di acquisizione dati sviluppato da Dell’Orto per la MotoE.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellualre in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian