Alessandro Zaccone guida la MotoE alla vigilia della gara di Assen

Alessandro Zaccone guida la MotoE alla vigilia della gara di Assen
Alessandro Zaccone (Octo Pramac Racing)

Alessandro Zaccone si presenta al via del GP d’Olanda ad Assen, quarta delle sette prove della MotoE World Cup, da leader della classifica generale dopo aver ottenuto una vittoria e un podio nelle prime tre gare.

L’esordio di Zaccone in MotoE nel 2020 era stato subito difficile: caduta nei test alla vigilia della prima gara a Jerez in cui aveva riportato l’infortunio al ginocchio destro. Per questo motivo il pilota italiano, che all’epoca correva per il team Gresini, aveva dovuto saltare la gara d’esordio e affrontare la seconda pochi giorni dopo l’intervento chirurgico al ginocchio infortunato. Ce ne sarebbe stato già abbastanza così, se non fosse che nel primo giro in gara, Zaccone è stato colpito e buttato a terra da un altro pilota. Recuperare un’inizo di stagione così sarebbe stato impossibile per chiunque, anche se il quinto posto in gara a Misano già faceva pensare che in una stagione meno sfortunata, i risultati avrebbero potuto essere diversi.

Durante l’inverno Zaccone ha cambiato squadra, arrivando nel team OCTO Pramac sulla moto che nelle due stagioni precedenti era stata di Alex De Angelis. L’indizio che qualcosa era cambiato rispetto al 2020 si era già visto durante i test pre-stagione, quando, a Jerez, Zaccone era stato il miglior pilota italiano con il quarto tempo assoluto. Quel risultato, insieme alle ottime sensazioni di guida e al rapporto con la nuova squadra, potevano già far pensare a dei buoni risultati per la seconda stagione del pilota italiano nella classe elettrica della MotoGP.
Nonostante i risultati nei test, la gara di Jerez è stata una bella sorpresa: Zaccone è riuscito a resistere al tentativo di fuga di Granado fino alla caduta di quest’ultimo, e da lì in poi ha tenuto dietro fino al traguardo Dominique Aegerter, uno dei favoriti del campionato, e il vincitore della MotoE 2020, Jordi Torres.

MotoE World Cup 2021
La classifica generale

La gara di Le Mans, secondo round della MotoE, ha definitivamente confermato Zaccone tra i protagonisti della MotoE. Nella gara più bella e combattuta della breve storia della MotoE, Zaccone ha ceduto la prima posizione e la vittoria a Granado all’ultima curva dell’ultimo giro, dopo una gara costantemente nelle prime posizioni. A mettere ancora più in risalto la prestazione di quest’anno di Zaccone sul circuito francese, è il confronto con il weekend da incubo sulla stessa pista nel 2020.
Questi primi due podi e il quarto posto a Barcellona nel terzo round della MotoE, hanno portato al pilota del team Pramac i punti necessari per arrivare questo weekend ad Assen da leader della classifica.
Si parte venerdì con due sessioni di prove libere; sabato è in programma una terza sessione libera al mattino e la EPole (la qualifica) alle 16:10. La gara partirà alle 15:30 di domenica, al termine della gara delle MotoGP.

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian