MotoE 2022 - Numeri e statistiche a metà campionato

MotoE 2022 - Numeri e statistiche a metà campionato
Il gruppo di piloti della MotoE nella gara al Mugello
Il gruppo di piloti della MotoE nella gara al Mugello

MotoE 2022: numeri e statistiche – I piloti della MotoE World Cup arrivano al GP d’Olanda della prossima settimana dopo aver disputato già sei gare nei tre round che si sono svolti a Jerez, Le Mans e al Mugello. Dominique Aegerter guida la classifica davanti a Eric Granado e a Matteo Ferrari.

MotoE 2022: numeri e statistiche – Il calendario della MotoE al momento conta sei round, essendo stato cancellato il GP di Finlandia. Non è ancora chiaro se sarà possibile recuperare il GP perso e tornare agli originali sette round, quindi, per il momento, il campionato della MotoE 2022 conta sei round e 12 gare. La metà di queste sono già state disputate e hanno mostrato numeri interessanti, eccone alcuni.

Dominique Aegerter con la MotoE del team Dynavolt Intact GP
Dominique Aegerter con la MotoE del team Dynavolt Intact GP

Dopo sei gare, il leader della MotoE è Dominique Aegerter davanti ad Eric Granado e a Matteo Ferrari che ha superato in classifica Mattia Casadei nel round al Mugello. Il pilota svizzero, con due vittorie, tre secondi posti e un quarto posto fin qui conquistati ha raccolto 123 punti, ed è sempre salito sul podio in almeno una delle due gare di ogni round. E’ interessante notare che Aegerter, dopo sei gare, ha più punti di quelli conquistati da Jordi Torres nelle sette gare totali che componevano il calendario delle ultime due stagioni in cui lo spagnolo ha vinto la MotoE World Cup (100 punti nel 2021 e 114 punti nel 2020). La media punti di Aegerter nel 2022 è di 20.5 a gara, mentre quella di Torres è stata di 14.3 nel 2021 e di 16.3 nel 2020.

Granado e Ferrari al termine del GP di Spagna della MotoE
Granado e Ferrari al termine del GP di Spagna della MotoE (foto: Michelin Motorsport)

In classifica alle spalle di Aegerter troviamo Eric Granado (94 punti), Matteo Ferrari (93 punti) e Mattia Casadei (74 punti). Tutti e tre hanno conquistato finora 3 podi e hanno vinto almeno una gara. Granado in particolare ha vinto entrambe le gare del GP di Spagna a Jerez, unico pilota finora a vincere entrambe le gare dello stesso round. A chiudere la Top 5 della classifica di metà stagione è Miquel Pons con due podi all’attivo.

Questa è la progressione dei piloti in Top 5 in classifica dopo sei gare.

Con le ultime due vittorie a Le Mans e al Mugello, Aegerter ha portato a quattro il totale delle gare vinte in carriera in MotoE e a 13 il numero di podi in categoria. Come numero di vittorie, al momento hanno fatto meglio di lui, Matteo Ferrari (sei successi) ed Eric Granado (sette vittorie) ma entrambi hanno corso sei gare in più dello svizzero. Il pilota brasiliano detiene anche il primato delle pole position (sei) davanti a Torres (tre) e Aegerter (due) e quello dei giri veloci in gare (nove) davanti ad Aegerter (quattro) e Niki Tuuli (tre) che però da due stagioni non corre più in MotoE.

Un numero interessante della MotoE 2022 è il gap dei piloti in Top 10. Il divario in gara tra i primi 10 classificati è diminuito nel tempo a partire dalla stagione inaugurale. Nel 2019 il divario medio tra i primi dieci classificati è stato di 12,1 secondi. L’anno successivo è stato di 9,1 secondi e nel 2021 è sceso ulteriormente a 8,6. A metà campionato, il dato 2022 è di 5,2 secondi. La gara con il distacco minimo è stata Gara 1 del GP d’Italia 2022: 2,6 secondi tra Dominique Aegerter, il vincitore, e Kevin Manfredi (10°).

MotoE GP d'Italia Mugello 2022
Un’immagine della gara della MotoE al Mugello

Gli ultimi dati che riportiamo riguardano le prestazioni della Energica Ego Corsa alleggertia di 15kg rispetto all’anno scorso. Le prestazioni velocistiche sono migliorate su tutti i circuiti; i piloti arrivano nei punti di staccata mediamente più veloci dell’anno scorso. Il dato più evidente è quello della velocità massima.
A Jerez, un circuito in cui non si raggiungono altissime velocità, il dato massimo nel 2022 è stato di 235km/h, più alto di 5km/h rispetto al valore 2021. Con la scia la velocità più alta registrata è stata di 238km/h. Anche a Le Mans l’incremento di velocità massima è stato simile.
Al Mugello la velocità massima raggiunta dalla MotoE è stata di 265km/h senza scia e di 275km/h con la scia, superando i valori massimi registrati nel 2021 sul circuito di Barcellona (260km/h senza scia e 268km/h con scia).

MotoE World Cup 2022
La classifica del campionato

Foto: motogp.com

Per essere aggiornato sulla MotoE World Cup, iscriviti al broadcast Whatsapp di Epaddock e ricevi sul tuo cellulare in tempo reale tutte le nostre notizie: scopri qui come.

EnglishItalianSpanishIndonesian