Impianto frenante

Impianto frenante

La pinza anteriore in alluminio modello GP4-PR

Il sistema frenante della MotoE è di derivazione MotoGP e Superbike ed è stato adattato per l’impiego sulla Ego Corsa. I dischi sono di tipo “T-Drive” in acciaio mentre le pinze sono le GP4-PR; vediamone i dettagli.
I dischi anteriori sono i “T-Drive” in acciaio, presentano un diametro di 336mm e uno spessore di 7,1mm con configurazione specificamente progettata per la MotoE. Ogni disco è costituito da otto perni a “T” ricavati sul disco e da otto sagome sulla campana, che consentono l’eliminazione dei nottolini di trascinamento.  Secondo Brembo, questa particolare conformazione permette di trasmettere la coppia frenante in modo più efficace, attraverso uno specifico studio delle tolleranze di lavorazione.
Il “T-Drive” offre una alta resistenza agli stress termo meccanici, soprattutto in condizioni di utilizzo più estreme, come sono quelle di frenare una moto da 260kg. Il sistema “T-Drive” permette la flottanza sia radiale sia assiale e consente di ridurre il peso complessivo del disco, portando un consistente vantaggio nella guidabilità. Il disco posteriore è anch’esso in acciaio con diametro da 218mm.

Here the English version of the infographic

La pinza anteriore è di tipo monoblocco in alluminio modello GP4-PR ricavata dal pieno. E’ la pinza già utilizzata nel campionato MotoGP con dischi in acciaio fino alla stagione 2017, quando si usavano dischi di questo tipo in caso di gare bagnate, ed è dotata di attacchi rapidi per lo spurgo e l’alimentazione. Presenta 4 pistoni in titanio con diametro differenziato da 32-36 mm ed è azionata da una pompa radiale con diametro 19 mm e interasse 18 mm.
Originariamente non prevista in quanto la MotoE non è dotata di frizione, dopo i primi test è comparsa anche sul semimanubrio sinistro una leva del freno. Questa soluzione è stata richiesta da molti piloti per azionare il freno posteriore con la mano sinistra in alternativa o in collaborazione con il comando sulla pedana.

La leva del comando del freno posteriore sulla MotoE di Bradley Smith

Le pastiglie utilizzate sono le Z04, già utilizzate nelle gare del campionato Superbike, nel campionato SuperSport e in Moto2. Sono caratterizzate da elevato attrito e costanza di rendimento anche con elevate temperature del disco; il loro design garantisce una frenata uniforme per l’intera durata della gara, rendendo meno probabile il manifestarsi dell’effetto fading.
In occasione del GP dell’Austria sono comparsi sulla ruota anteriore dei convogliatori dell’aria in carbonio per aumentare il raffreddamento dei freni (forniti dalla tedesca Motocoach). Questi componenti sono visibili nella foto qui sotto, montati sulla moto di Josh Hook del team Octo Pramac.

Dettaglio del freno anteriore della MotoE nel GP in Austria

Qui potete trovare l’intervista in cui Roberto Pellegrini, Responsabile Commerciale di Brembo per il mercato moto racing, spiega come è stato progettato e sviluppato il sistema frenante della MotoE.

EnglishItalian